.
Annunci online

Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte


POLITICA
Abolizione del denaro contante
20 dicembre 2014



Esattamente ventuno anni fa gli italiani sentirono parlare in televisione per la prima volta di abolizione del denaro contante; ovvero della tracciabilità delle transazioni.


Avvenne il 20 dicembre 1993 in una puntata del Maurizio Costanzo Show.


Uno sconosciuto, io, ebbe il coraggio di affrontare le prevedibili burle di chi non aveva capito nulla di ciò che sarebbe avvenuto nel futuro.


Rivedere la trasmissione - il mio intervento dura pochi minuti - è di grande interesse per capire quanto sia cambiata la nostra società. Come eravamo fatti e cosa pensavamo venti anni fa e come siamo oggi. Dico eravamo ma dovrei dire erano, mi riferisco soprattutto alla nostra intellighenzia



http://youtu.be/Y6ZfaS1Wd7o



Quanto affermavo - oggi sembrerebbe banale in quanto molto è già avvenuto o comunque si capisce che il tutto primo o poi avverrà - era talmente impensabile che… il più famoso, anzi allora era il primo e l’unico, giornalista e conduttore di talk show dopo aver inutilmente cercato di cogliermi in fallo mi domandò sornione: Magaletti, da uno a mille, che percentuali di successo prevede?


L’occhietto con cui mi guardava era come al solito “furbo” e riguardandolo oggi ci si potrebbe chiedere: ma se lui era il migliore, a chi abbiamo affidato i nostri media in questi vent’anni? La risposta la sappiamo: a quella informazione che è la prima responsabile del baratro in cui si trova l’Italia che, prima di essere finanziario, politico, istituzionale, ecc. è culturale.


Quando nel 2009 ho scritto un pamphlet che riguardava anche questo argomento: “La bibbia dell’aspirante cittadino”, ho chiesto al Costanzo se voleva partecipare alla presentazione del libro che avrei fatto a Roma come testimone o testimonial, ma ho fatto uno sbaglio: gli ho inviato il video come promemoria. L’ha visto e ovviamente ha rifiutato; non ci avrebbe fatto una gran bella figura.


Qualche anno fa, nel 2012, è venuto il turno della Gabanelli - l’attuale mostro sacro, anche candidato alla presidenza della repubblica delle banane - che è stata fulminata sulla via di Damasco dalla abolizione del denaro contante. Trasmissioni, questa volta su Report; il Corriere della Sera non negava intere pagine sull’argomento a una tal prestigiosa firma; sembrava la Giovanna d’Arco della tracciabilità. Scrisse anche un appello sul Corriere: sarebbe bello se un economista mi sostenesse in questa divulgazione.  


Io che nel frattempo - vent’anni - mi ero laureato in economia, mi ero continuato ad interessare dell’argomento leggendo di tutto, discutendo, scrivendo, gli ho inviato una mail dando la mia disponibilità, in considerazione delle competenze acquisite, ma ho fatto uno sbaglio: gli ho detto tutto e che cioè erano vent’anni che ne discutevo anche sui mass media. Ohibò… Risposta? Silenzio. 


Di fatto l’ho informata che aveva scoperto l’acqua calda.


Da grande servizio d’inchiesta 

il tutto si sarebbe trasformato in una desueta minestra: 

la ribollita.


Perché scrivo oggi questo? Perché tutto, come previsto, si sta avverando ma… senza le indispensabili accortezze che potrebbero trasformare un sogno in un incubo


E io, e forse solo io, posso dire di saperne qualcosa.



Perché un sogno? Perché posso dimostrare che questa misura varrebbe per l’Italia 250 miliardi di euro l’anno. Vale a dire che in due anni da fanalino di coda diventeremo il paese più virtuoso d’Europa. Fine della crisi, fine della disperazione per tanti, troppi italiani.


Perché un incubo?  Perché senza i preventivi e necessari accorgimenti il nostro paese diventerebbe peggio di uno stato di polizia, qualcosa di simile ad Orwell 1984. Gestiti poi da questi politici, questi giornalisti, questi amministratori… forse anche peggio.





P.S. Ci sarebbe anche dell’altro di veramente innovativo e di incredibile interesse ma se ve ne parlassi vi mettereste a ridere, mi sbeffeggiereste. 


Non siete pronti. 


Io l’ho scritto. 


Ne riparliamo tra altri vent’anni.






























  




POLITICA
Mariella ridens
13 gennaio 2013

 

           

E io lavoro…..

 

 

 

 

 

POLITICA
Presentazione della Bibbia DAC al Calamaio
8 gennaio 2013
           

Mercoledì 9 gennaio, alle ore 19.00, presso l’associazione “Il Calamaio” in via Pizzoli, 48 a Bari

presentazione del libro La Bibbia dell’aspirante cittadino di Nicola Magaletti

ISBN: 978-88-906579-0-0

 

 

 

                                                                                                                            

 

 

 

 

Il libro che indica una soluzione totalmente innovativa all’attuale  crisi finanziaria, epifenomeno di una ben più profonda ed entusiasmante rivoluzione globale da troppi travisata o addirittura temuta.

 

 

 

 

 

 

 

 

Nicola Magaletti è un visionario non rassegnato, che da trent’anni sostiene la necessità di abolire il denaro contante in favore di strumenti che garantiscano la tracciabilità delle transazioni. È stato il primo a parlarne in Italia in un Maurizio Costanzo Show il 20/12/93.  Apertasi questa finestra di comunicazione sui mass media, si è reso conto dell’apparente disinteresse dell’opinione pubblica sul tema, frutto, in realtà, del condizionamento che i poteri costituiti esercitano affinché l’attenzione della gente sia sviata da ciò che potrebbe loro realmente interessare. Solo quando l’evidenza, su un determinato argomento, non è più occultabile, il potere elargisce briciole nella speranza che sazino la fame di verità della gente. Ma quelle briciole non sono più sufficienti. Ora non più.

 

Diversi ambiti sono gestiti nello stesso modo. Anzi, tutti: privilegi, legalità, giustizia, economia, finanza, lavoro, istruzione, cultura... La cappa di ipocrisia che aleggia sulla società è spesso sostenuta da una diffusa “speranza” di partecipare alla spartizione. Ma il bottino non è sufficiente per tutti. Solo il traballante establishment sazia i suoi appetiti divorando sovranità, verità, risorse, serenità.

 

La soluzione dunque c’è, ed è dietro l’angolo, a partire dalla famigerata crisi finanziaria. Oggi N.M. è divenuto anche editore per cercare di divulgare la buona novella: tranquilli c’è la luce oltre il tunnel e, non è mai stata così luminosa.

 

 

 

 

 

POLITICA
Last minute
7 dicembre 2012

 

 

           

questa sera: venerdi 07/12 alle ore 18.00 presso la sala Murat (piazza Ferrarese) dopo TuPugliatv di Miki de Ruvo, presenterò il mio pamphlet “La Bibbia dell’aspirante cittadino”. La serata dovrebbe essere allietata dalla band di Paolo Lepore e interverranno personalità cittadine.

 

 

 

 

 

 

POLITICA
Festival di Polignano "Il libro possibile"
13 luglio 2012

 

 

 

Sabato 14 luglio, alle ore 21.30, al Festival di Polignano “Il libro possibile” balconata Santo Stefano

Miki De Ruvo, decano del giornalismo barese, presenta il libro “La Bibbia dell’aspirante cittadino” di Nicola Magaletti

 

Il libro che indica una soluzione totalmente innovativa all’attuale  crisi finanziaria, epifenomeno di una ben più profonda ed entusiasmante rivoluzione globale da troppi travisata o addirittura temuta.

 

 

Nicola Magaletti è un visionario non rassegnato, che da trent’anni sostiene la necessità di abolire il denaro contante in favore di strumenti che garantiscano la tracciabilità delle transazioni. È stato il primo a parlarne in Italia in un Maurizio Costanzo Show il 20/12/93.  Apertasi questa finestra di comunicazione sui mass media, si è reso conto dell’apparente disinteresse dell’opinione pubblica sul tema, frutto, in realtà, del condizionamento che i poteri costituiti esercitano affinché l’attenzione della gente sia sviata da ciò che potrebbe loro realmente interessare. Solo quando l’evidenza, su un determinato argomento, non è più occultabile, il potere elargisce briciole nella speranza che sazino la fame di verità della gente. Ma quelle briciole non sono più sufficienti. Ora non più.

 

Diversi ambiti sono gestiti nello stesso modo. Anzi, tutti: privilegi, legalità, giustizia, economia, finanza, lavoro, istruzione, cultura... La cappa di ipocrisia che aleggia sulla società è spesso sostenuta da una diffusa “speranza” di partecipare alla spartizione. Ma il bottino non è sufficiente per tutti. Solo il traballante establishment sazia i suoi appetiti divorando sovranità, verità, risorse, serenità.

 

La soluzione dunque c’è, ed è dietro l’angolo, a partire dalla famigerata crisi finanziaria. Oggi N.M. è divenuto anche editore per cercare di divulgare la buona novella: tranquilli c’è la luce oltre il tunnel e, non è mai stata così luminosa.

 

 

 

POLITICA
Roma Ara Coeli
21 maggio 2012

 

 

 

Ho il piacere di segnalarVi il libro che presenterò a Roma.

Mercoledì 23 maggio, alle 18.30, presso la LIDU ONLUS – Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo - Piazza Ara Coeli, 12

 

“La Bibbia dell'aspirante cittadino” di Nicola Magaletti

 

Il libro che indica una soluzione totalmente innovativa all’attuale crisi finanziaria, epifenomeno di una ben più profonda ed entusiasmante rivoluzione globale da troppi travisata o addirittura temuta.

 

Della “La Biblio de l'aspiranta civitano”, traduzione in esperanto, è disponibile in anteprima il “Manifesto de Nicola2 “, sintesi del pamphlet e ardito tentativo di proporre la tanto attesa prosecuzione del Manifesto di Ventotene.

 

Di prossima pubblicazione le traduzioni in swahili, cinese ed arabo.

 

 

Per saperne di più:

 

Link recensioni:

 

http://ilchiasmodeilibri.blogspot.it/search?q=la+bibbia+dell'aspirante+cittadino

 

Link Backstage dei lavori preparatori alla traduzione in esperanto del libro di Nicola Magaletti "La Bibbia dell'aspirante cittadino" . Registrazione avvenuta a Roma il 24 aprile 2012 presso l'Hotel PALAZZO MANFREDI di Roma che ha gentilmente ospitato l'incontro:

 

http://www.youtube.com/watch?v=SKDck98xQaA

 

 

Link Backstage dei lavori preparatori alla traduzione in arabo del libro di Nicola Magaletti "La Bibbia dell'aspirante cittadino" . Registrazione avvenuta a Roma il 29 aprile 2012 a casa del giornalista Salah Methnani inviato di Rainewes24

 

http://www.youtube.com/watch?v=jE3l-cRmezI

 

 

Invito

 

 

POLITICA
Dire ciò che penso, fare ciò che dico
30 aprile 2012

 

           

Ho il piacere di segnalarVi il libro che presenterò a Bari.

 

Mercoledì 2 maggio, alle 18.30, presso la libreria Roma in piazza Aldo Moro, 13

 

“La Bibbia dell'aspirante cittadino” di Nicola Magaletti

 

Il libro che indica una soluzione totalmente innovativa all’attuale crisi finanziaria, epifenomeno di una ben più profonda ed entusiasmante rivoluzione globale da troppi travisata o addirittura temuta.

 

 

 

 

Per saperne di più:

 

Link recensioni:

 

http://ilchiasmodeilibri.blogspot.it/search?q=la+bibbia+dell'aspirante+cittadino

 

Link Backstage dei lavori preparatori alla traduzione in esperanto del libro di Nicola Magaletti "La Bibbia dell'aspirante cittadino" . Registrazione avvenuta a Roma il 24 aprile 2012 presso l'Hotel PALAZZO MANFREDI di Roma che ha gentilmente ospitato l'incontro:

 

http://www.youtube.com/watch?v=SKDck98xQaA

 

 

Link Backstage dei lavori preparatori alla traduzione in arabo del libro di Nicola Magaletti "La Bibbia dell'aspirante cittadino" . Registrazione avvenuta a Roma il 29 aprile 2012 a casa del giornalista Salah Methnani inviato di Rainewes24

 

http://www.youtube.com/watch?v=jE3l-cRmezI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

POLITICA
La Bibbia dell'aspirante cittadino
27 aprile 2012
           

Cari amici,

vi informo, in anteprima assoluta, dei primi impegni assunti dalla Magaletti Nicola Editore:

 

1)      Presentazione a Bari mercoledì 2 maggio ore 18.30 in Piazza Aldo Moro, 13-13/A (quella della stazione ferroviaria)

2)      Partecipazione alla Fiera Internazionale del Libro di Torino dal 10 al 14 maggio padiglione 3 stand n.P130. Presentazione lunedi 14 maggio ore 19.00.

3)      Presentazione a Roma presso l'associazione LIDU (Lega Italiana per i Diritti dell'Uomo) il 23 maggio alle ora 18.30 in P.zza dell'Ara Coeli, 12 (a fianco dell'Altare della Patria, di fronte scalinata Campidoglio)

4)      Partecipazione a Polignano a Mare al Festival "Il libro possibile" dall' 11 al 14 luglio (giorno e ora della presentazione da stabilire)

 

I residenti entro i 100 km dal luogo degli eventi sono categoricamente precettati. Vi avviserò per tempo con l'invio delle locandine (via mail) appena riesco a prepararle. Inoltre il Salone del libro di Torino, per i nuovi editori, quest'anno si è inventato l'iniziativa di farci pubblicare un backstage dell'attività editoriale di preparazione all'evento. OVVIAMENTE ho dato immediatamente la mia adesione ed ho inviato già tre video amatoriali, uno al giorno. Questo l'ho fatto con la collaborazione di Gianni Colacione che mi aveva già fatto un'intervista, che qualcuno di voi ha già visto, alla fine del congresso radicale.

Spero che vi piaccia

http://www.youtube.com/watch?v=SKDck98xQaA&list=UUDJHcKiJV810A3nptoC0WUQ&index=1&feature=plcp

Fatemi sapere

Nicola

 

 

 

 

 

 

 

 

 

POLITICA
VERAMENTE INNOVATIVO e RIVOLUZIONARIO
9 novembre 2011
           

Se volete vedere qualcosa di VERAMENTE INNOVATIVO e RIVOLUZIONARIO gustatevi questa primizia.

 

http://www.youtube.com/watch?v=RnkHr6a9M-o

 

 

Quando trent’anni fa per primo parlai della TRACCIABILIT A  del denaro e quindi dell’abolizione della carta moneta mi presero per un marziano. Oggi è una realtà. E tanti ( intellettuali, economisti, politici ) veri buffoni di allora ne sono diventati, da un po’ di anni, dei sostenitori.

Oggi vi indico l’unica vera soluzione possibile all’attuale crisi finanziaria. 

Non fatemi aspettare altri trenta anni per darmi ragione. Ne ha bisogno la Grecia, l’Italia e… tutti. Proprio come allora per la Tracciabilità cerco delle obiezioni sulla Finanza. Io so che non ce ne sono ma siete voi, Beoti, che per convincervene avete bisogno di legnate sui denti e di tempi giurassici per comprendere ciò che a me, visionario, è evidente oggi.

 

 

sfoglia
luglio        ottobre